I cani possono mangiare riso nero?

Se ti stai chiedendo se i cani possono mangiare il riso nero, sei nel posto giusto! Probabilmente sai già che piccole quantità di riso bianco o integrale sono sicure per i cani. Potresti anche aver sentito parlare dei numerosi benefici per la salute offerti dal riso nero per l'uomo. Tuttavia, potresti ancora non essere sicuro se il riso nero sia sicuro per il tuo cane. Quindi, i cani possono mangiare riso nero? Entriamo nella risposta nelle prossime sezioni.

cane che sorride

Cos'è il riso nero?

Riso nero, come puoi intuire dal suo nome, è un riso di colore nero. Il pigmento antocianico che si trova nel riso nero è responsabile del suo colore nero (o viola intenso). Il riso nero ha un sapore diverso rispetto al riso bianco o integrale. È più masticabile e ha un sapore più nocciola.  

riso integraleGli alti livelli di antiossidanti e le abbondanti quantità di altre vitamine e minerali lo rendono un'alternativa molto salutare al riso bianco o integrale per l'uomo. E i cani, però? Vedremo la risposta a questa domanda in seguito.

i cani possono mangiare riso nero

Il riso nero è sicuro da mangiare per i cani?

Sì, i cani possono mangiare il riso nero. Come con gli esseri umani, il riso nero può offrire molti benefici per la salute anche per i cani. (Analizzeremo questi vantaggi tra un momento).

Tuttavia, se desideri servire il riso nero al tuo cane, è importante cuocerlo senza utilizzare condimenti o sale. Mentre il riso nero è sicuro per il tuo cucciolo, il sale non fa bene a loro e anche molti condimenti possono essere pericolosi.  

Vuoi anche limitare la quantità di riso nero che dai da mangiare al tuo cane. Il cibo per cani è specificamente formulato per soddisfare le esigenze nutrizionali e caloriche quotidiane di un cane, e nutrire il tuo cucciolo con troppo cibo aggiuntivo può aumentare le sue possibilità di ingrassare troppo.

Il cane può mangiare riso tutti i giorni? La taglia del tuo cane determinerà quanto riso nero puoi dargli da mangiare. In generale, le razze di cani di grossa taglia possono essere nutrite con circa ⅓ tazza di riso nero alcune volte alla settimana, mentre le razze di cani più piccoli dovrebbero essere nutrite anche meno. Consulta il tuo veterinario se non sei sicuro di quanto riso nero sia sicuro per nutrire il tuo cane.

Allo stesso modo, potresti chiederti "il mio cane può mangiare riso selvatico?" Come con il riso nero, i cani possono mangiare piccole quantità di riso selvatico purché non contenga condimenti o sale.

Benefici del riso nero per i cani

Quando decidi quale riso è il migliore per i cani, ce ne sono alcuni benefici per la salute associati al riso nero considerare. Alcuni dati nutrizionali del riso nero includono:

  • Il riso nero è ricco di ferro per aiutare a mantenere la produzione di globuli rossi a livelli sani.
  • Il riso nero può essere utilizzato per aiutare a perdere peso. È a basso contenuto calorico e può aiutare i cani in sovrappeso a rimanere più sazi più a lungo.
  • La fibra che si trova nel riso nero può aiutare a mantenere sano il sistema digestivo del tuo cane.
  • Il riso nero ha alti livelli di antiossidanti. Due di questi, la zeaxantina e la luteina, lavorano per mantenere sani gli occhi di un cane proteggendoli dai danni dei radicali liberi.
  • Antociani, il pigmento che rende nero il riso nero, agisce come antinfiammatorio e può aiutare i cani feriti o malati a riprendersi più rapidamente.
  • Il riso nero è anche senza glutine per i cani allergici o intolleranti al glutine.
i cani possono mangiare riso nero

Riso Nero per Cani

La scelta di cibi sicuri da far mangiare ai nostri cani può essere difficile. Siamo di fronte a così tante domande come genitori di animali domestici.  I cani possono mangiare le oliveI cani possono mangiare cibi piccanti? La torta fa male ai cani? Si spera che ora ti senta più sicuro sapendo che, con moderazione, il riso nero è sicuro per i cani. Può anche offrire vari benefici per la salute, tra cui facilitare un sistema digestivo sano, offrire protezione contro le malattie cardiache e agire come antinfiammatorio.